L’ azienda agricola

L’ azienda agricola

L’azienda agricola Toscana si compone di 316 ettari di cui coltivati 115 e 180 ettari di bosco.

L’attività portante dell’azienda è incentrata sull’allevamento del bestiame cioè di vacche di razza Chianina, una delle 5 razze autoctone italiane insieme alla Marchigiana, la Romagnola, la Maremmana e la Podolica.
Le fattrici sono circa 60 + 1 toro proveniente da allevamenti selezionati per la fecondazione e sono lasciati allo stato brado nei prati e boschi dell’azienda fatta eccezione di pochi vitelli che vengono portati nella piccola stalla per lo svezzamento e per le vacche che potrebbero avere difficoltà a partorire all’aperto.
Nell’arco della giornata ai capi nei prati la dieta alimentare viene integrata con fieno prodotto in azienda mentre per quelli nella stalla la dieta è a base di fieno, erba verde appena tagliata quando disponibile e farina rigorosamente vegetale (granturco, orzo,grano avena e favino) macinata direttamente nel mulino della stalla.
L’allevamento ha avuto il riconoscimento del marchio IGP.

In azienda inoltre sono presenti oliveti di varia estensione e una vigna di 1 ettaro circa. L’ uva prodotta dalla vigna dopo la vendemmia viene data ad un produttore di vino locale, mentre l’olio prodotto dalla raccolta delle olive serve esclusivamente per l’uso familiare.

All’interno del bosco aziendale è stato ricavato inoltre un recinto che copre un terreno di circa 9 ettari dove vengono allevati dei cinghiali i quali si nutrono per lo più dei “frutti“ del sottobosco.

Ci sono inoltre delle arnie con api per la produzione di miele in varie aree dell’azienda così da consentire alle api una varietà maggiore di pollini.

Ma quello che veramente caratterizza l’azienda è la posizione giacché essendo in una zona dove la caccia è vietata e in prossimità del Parco di Montioni è possibile vedere con un pochino di fortuna: fagiani, upupe, picchi verdi, falchi, poiane, aironi, gufi, civette e barbagianni, scoiattoli, volpi, lepri caprioli e daini oltre alle solite gazze ladre, capinere, cardellini, rondini e quant’altro.